options are on the right side and top of the page. Libro 21º è un libro di Livio Tito pubblicato da Ciranna Editrice nella collana Traduzioni interlineari dal latino A. VILLAR VIDAL La traducción de este volumen ha sido revisada por JUAN GIL. T. LIVIVS (59 B.C. Ad Alba, che si trovava nel territorio degli Equi, furono inviati 6.000 coloni. Perseus provides credit for all accepted Guarda la scheda di catalogo su Beweb. Livio Ab Urbe Condita Libro XXI - Capitolo IV Ritratto di Annibale. Itaque haud facile discerneres utrum imperatori an exercitui carior esset; neque Hasdrubal alium quemquam praeficere malle ubi quid fortiter ac strenue agendum esset, neque milites alio duce plus confidere aut audere. Consulta qui la traduzione all'italiano di Paragrafo 21, Libro 1 dell'opera latina Ab Urbe Condita, di Livio Traducción de José Antonio Villar Vidal. see I. xiii. 12) dell'opera di Tito Livio: Ab Urbe Condita Lucrezia, Tito Livio: versione latino - Ab Urbe condita liber 21 - 646722029 Ab Urbe condita liber 21 e' un libro di Tito Livio pubblicato da C. G. Sansoni. Ab Urbe Condita libro 21 è il primo della terza decade dei 142 libri che lo storico romano Tito Livio scrisse per narrare la Storia di Roma, dalle sue origini sino alla morte di Cicerone. Libro 30º ... Livy: The History of Rome, Books 21-25 (Titi Livi ab urbe condita libri XXI-XXV): 3. di John Briscoe. Amazon.es: ab urbe condita. (23). Durante este periodo es gobernada por 7 reyes, desde el mítico Rómulo hasta el soberbio Tarquinio. Titus Livius Patavinus: “Ab urbe condita, liber I” “Tito Livio: Historia de Roma desde su fundación, Libros I-III” Ed. Ab urbe condita libri («Dalla fondazione di Roma») è l’opera che diede fama a Tito Livio.. Composizione dell’opera Ab urbe condita Tito Livio. Praefatio: Liber I: Liber II: Liber III: Liber IV: Liber V: Liber VI Titolo Di solito le opere storiografiche di impianto annalistico, quale è quella di. Quell'anno il comandante in capo dei Sabini era Gaio Ponzio figlio di Erennio, figlio di un padre che eccelleva in saggezza, e lui stesso guerriero e stratega di prim'ordine. Commentary references to this page Ab Urbe condita (literalmente, «Desde la fundación de la Ciudad») es una obra monumental escrita por Tito Livio que narra la historia de Roma desde su fundación, fechada en el 753 a. C. por Marco Terencio Varrón y algunos investigadores modernos. – A.D. 17) AB VRBE CONDITA LIBRI. 2 The Sibylline Books were wont to be consulted (but only on the express command of the senate) as to the meaning and proper expiation of portents. Libro VIII. Full search Ab urbe condita. Livio, Ab urbe condita: Libro 22; 21-30 Score 8.0% [24] Inde, ne mora atque otium animos sollicitaret, cum reliquis copiis Pyrenaeum transgreditur et ad oppidum Iliberrim castra locat Vennero fondate le colonie di Sora e di Alba. Nunquam ingenium idem ad res diversissimas, parendum atque imperandum, habilius fuit. LIBRO IX : 1 Nel corso dell'anno successivo ci fu la pace di Caudio, rimasta celebre per la disfatta subita dai Romani, durante il consolato di Tito Veturio Calvino e Spurio Postumio. Livio, Ab urbe condita: Libro 35; 21 - 25 Score 12.5% Haec de caelo tacta: cruentam etiam fluxisse aquam Albanam quidam auctores erant, et Romae intus in cella aedis Fortis Fortunae de capite signum quod in corona erat in manum sponte sua prolapsum Consules satis exploratis itineribus sequentes Poenum, ut uentum ad Cannas est et in conspectu Poenum habebant, bina castra communiunt, eodem ferme interuallo quo ad Gereonium sicut ante copiis diuisis. Juventas is here associated with Hercules, as was Hebe in Greece. Livio scelse invece un titolo diverso da. This work is licensed under a Libro IX. AB URBE CONDITA DE TITO LIVIO (S. I A c, ÉPOCA DE AUGUSTO) El primer libro de los 142 de Ab urbe condita narra los orígenes de Roma y luego su expan sión por el Lacio sobreponiéndose a los pueblos vecinos. (21): Cross-references in general dictionaries to this page Commentary references to this page (21): Titus Livius (Livy), Ab urbe condita libri, erklärt von M. Weissenborn, books 31-32, commentary, 31.14 Titus Livius (Livy), Ab urbe condita libri, erklärt von M. Weissenborn, books 31-32, commentary, 32.1 Titus Livius (Livy), Ab urbe condita libri, erklärt von M. Weissenborn, books 33-34, commentary, 33.26 Latino: dall'autore Livio, opera Ab urbe condita parte Libro 21; 21-30, Plinio il Vecchio, Naturalis Historia: Libro 35, Paragrafi 01-71, Virgilio, Eneide: Libro 04 - L’AMORE DI DIDONE, Virgilio, Eneide: Libro 12 - LA MORTE DI TURNO, Virgilio, Eneide: Libro 04 - PAROLE DI MALEDIZIONE CONTRO ENEA, Virgilio, Eneide: Libro 10 - LA MORTE DI PALLANTE, Livio, Ab urbe condita: Libro 30; 15 - 30, Livio, Ab urbe condita: Libro 38; 51 - 55, Plinio il Vecchio, Naturalis Historia: Libro 34, Paragrafi 19-65, Virgilio, Eneide: Libro 02 - INCENDIO DI TROIA, Virgilio, Eneide: Libro 08 - LO SCUDO DI ENEA, The creator and founder of this site is a staunch supporter of M5S, [21] Hannibal Sagunto capto Carthaginem Nouam in hiberna concesserat, ibique auditis quae Romae quaeque Carthagine acta decretaque forent, seque non ducem solum sed etiam causam esse belli, partitis diuenditisque reliquiis praedae nihil ultra differendum ratus, Hispani generis milites conuocat, [21] Annibale, presa Sagunto, si era recato a Cartagena nei quartieri d'inverno; qui apprese quanto a Roma e a Cartagine era stato fatto e deliberato e seppe che egli non solo era il comandante supremo di quella guerra, ma ne era anche la causa; allora, divisi e venduti gli avanzi dei bottino, ritenne che non si dovesse indugiare più oltre e convocò i soldati di stirpe ispanica, Primo uere edico adsitis, ut dis bene iuuantibus bellum ingentis gloriae praedaeque futurum incipiamus, Vi comando trovarvi presenti all'inizio della primavera perché posssiamo con l'aiuto degli dei cominciare una guerra che ci darà grandissima gloria e preda, Inde partiens curas simul [in] inferendum atque arcendum bellum, ne, dum ipse terrestri per Hispaniam Galliasque itinere Italiam peteret, nuda apertaque Romanis Africa ab Sicilia esset, ualido praesidio firmare eam statuit, Quindi rivolgendo le sue cure tanto alla guerra offensiva che alla difensiva, affinché, mentre egli si dirigeva per terra in Italia attraverso la Spagna e le Gallie, l'Africa non fosse senza difesa ed esposta agli attacchi dei Romani dalla parte della Sicilia, stabilì di fortificarla con un valido presidio, Simul conquisitoribus in ciuitates missis quattuor milia conscripta delectae iuuentutis, praesidium eosdem et obsides, duci Carthaginem iubet, Nello stesso tempo mandò gente ad arruolare soldati nelle città con l'ordine di condurre a Cartagine quattromila giovani scelti che servissero ad un tempo come difensori e come ostaggi, Classis praeterea data tuendae maritimae orae, quia qua parte belli uicerant ea tum quoque rem gesturos Romanos credi poterat, quinquaginta quinqueremes, quadriremes duae, triremes quinque; sed aptae instructaeque remigio triginta et duae quinqueremes erant et triremes quinque, Gli fu, inoltre, consegnata una flotta per proteggere le spiagge, perché si poteva prevedere che i Romani anche allora avrebbero combattuto in quella zona di guerra nella quale erano stati vittoriosi; furono perciò date ad Asdrubale cinquanta quinqueremi, cinque triremi e due quadriremi; ma in pieno assetto di guerra e fornite di rematori erano soltanto trentadue quinqueremi e cinque triremi, Pauidum primo, nusquam circumspicientem aut respicientem, secutum; deinde cura ingenii humani cum, quidnam id esset quod respicere uetitus esset, agitaret animo, temperare oculis nequiuisse; tum uidisse post sese serpentem mira magnitudine cum ingenti arborum ac uirgultorum strage ferri ac post insequi cum fragore caeli nimbum, Si racconta che dapprima Annibale lo abbia seguito senza guardarsi mai intorno o volgersi indietro; poi, per la curiosità propria della natura umana, fantasticando nella sua mente che cosa mai fosse ciò che gli era stato vietato di guardare, Annibale, non avendo potuto trattenersi, si volse e vide dietro di sé un serpente di mirabile grandezza che si avvolgeva in grandi spire in mezzo ad una rovina di alberi e di virgulti, mentre dietro lo seguiva un temporale con grande fragore del cielo, Ilergetes inde Bargusiosque et Ausetanos et Lacetaniam, quae subiecta Pyrenaeis montibus est, subegit oraeque huic omni praefecit Hannonem, ut fauces quae Hispanias Galliis iungunt in potestate essent, Sottomise gli Ilergeti, indi i Bargusii, gli Ausetani e la Lacetania che sta ai piedi dei Pirenei; a capo di tutta questa regione mise Annone perché fossero in suo potere gli stretti passi che congiungono la Spagna alle Gallie, [24] Inde, ne mora atque otium animos sollicitaret, cum reliquis copiis Pyrenaeum transgreditur et ad oppidum Iliberrim castra locat, [24]Subito dopo, perché gli indugi e il riposo non indebolissero gli animi, Annibale passò i Pirenei con le rimanenti milizie e pose gli accampamenti presso la città di Iliberri, Quod ubi Hannibali nuntiatum est, moram magis quam bellum metuens, oratores ad regulos eorum misit, conloqui semet ipsum cum iis uelle; et uel illi propius Iliberrim accederent uel se Ruscinonem processurum, ut ex propinquo congressus facilior esset; nam et accepturum eos in castra sua se laetum nec cunctanter se ipsum ad eos uenturum; hospitem enim se Galliae non hostem aduenisse, nec stricturum ante gladium, si per Gallos liceat, quam in Italiam uenisset, Allorché Annibale venne a sapere ciò, temendo più gli indugi che la guerra, mandò degli ambasciatori ai capi dei Galli per avvertirli che egli voleva un colloquio con loro; o si avvicinassero di più a Iliberri o egli stesso si sarebbe mosso alla volta di Ruscinone, perché da vicino l'incontro fosse più facile: diceva, infatti, che o li avrebbe ricevuti volentieri nei suoi accampamenti, od era pronto a recarsi in persona da loro; affermava pertanto Annibale di essere venuto come amico, non come nemico della Gallia, né avrebbe impugnato le armi prima di giungere in Italia, se i Galli glielo avessero permesso, [25] In Italiam interim nihil ultra quam Hiberum transisse Hannibalem a Massiliensium legatis Romam perlatum erat, cum, perinde ac si Alpes iam transisset, Boii sollicitatis Insubribus defecerunt, nec tam ob ueteres in populum Romanum iras quam quod nuper circa Padum Placentiam Cremonamque colonias in agrum Gallicum deductas aegre patiebantur, [25] Fino a quel momento nessun'altra notizia era pervenuta in Italia fuor di quella che gli ambasciatori di Marsiglia avevano portato a Roma, cioè che Annibale aveva attraversato l'Ebro;in quello stesso tempo come se i Cartagi nesi avessero già passato anche le Alpi, i Boi, istigati gli Insubri, si ribellarono, non tanto per gli antichi rancori contro i Romani, ma per il fatto che mal sopportavano che poco tempo prima fossero state fondate in territorio gallico vicino al Po le colonie di Piacenza e di Cremona. Ab Urbe Condita, Libro 30, Capitolo 12: traduzione. Prefazione ... Libro VI. Livio - Ab Urbe Condita - Liber Xxi 1. Gredos, Col. Biblioteca Clásica, Madrid, 1997, … Ab Urbe condita liber 21 e' un libro di Tito Livio pubblicato da Dante Alighieri. - Ab Urbe condita liber 21 - 10000000000000291067 - it La obra constaba de 142 libros, divididos en décadas o grupos de 10 libros. L'opera era originariamente composta di 142 libri, oggi in gran parte perduti, anche a causa dell'uso di pubblicarla in parti autonome. 1-48 dei 341 risultati in "tito livio ab urbe condita" Passa ai risultati principali della ricerca ... Ab urbe condita. Hide browse bar L’analisi è stata condotta ad locum e, pur focalizzandosi su aspetti linguistici e stilistico-letterari, si propone di attraversare la complessa stratigrafia AB URBE CONDITA LIBRI XXI-XXV HISTORIA ROMA DESDE SU FUNDACIÓN TITO LIVIO TRADUCCIÓN DE J. Boooks XXI-XXII With An English Translation. Letteratura latina — Traduzione di un estratto (Libro XXX, Cap. Ab urbe condita. De ellos, sólo 35 han llegado hasta nuestros días (del 1 al 10 y del 21 al 45). In vendita online de Ab Urbe Condita libro 21 di Livio con: traduzione latina a fronte, versione letterale interlineare, costruzione diretta e note.. Ab Urbe Condita libro 21 analisi e riassunto. Click anywhere in the Otras opciones Nuevo de 38,82 € Eutropi Breviarium Ab Urbe Condita. Inserisci il titolo della versione o le prime parole del testo latino di cui cerchi la traduzione. Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 United States License. Enter a Perseus citation to go to another section or work. An XML version of this text is available for download, Livio : opere disponibili in database . Livio recibio la admiracion de Tacito y Quintiliano, y sirvio de fuente para Plutarco y Lucano. Ab Urbe condita libri Storia di Roma, dalla fondazione alla morte di Druso (9 a. Ab Urbe condita libri), dello storico latino Tito Livio (59 a.Ab Urbe condita libri-17 d.Ab Urbe condita libri). quelli più usuali, semplice e preciso, ab urbe condita libri. Latino — Alcune versioni dei primi libri del "Ab urbe condita" di Livio: il ratto delle Sbine, La morte di Romolo, La conquista di Corioli, La vicenda di Coriolano, Lotte tra patrizi e plebei, Invasione e incendio di Roma, Le oche del Campidoglio, I Romani si arre Ab Urbe Condita, Libro 5, capitolo 27: traduzione Libro VII. Index. Guarda la scheda di catalogo su Beweb. PREMESSA Questa tesi presenta un commento critico-testuale al libro 26 degli Ab urbe condita libri di Tito Livio. ("Agamemnon", "Hom. Your current position in the text is marked in blue. Ab urbe condita libro xxi (bilingue): 071 (VARIOS GREDOS) de Livio, Tito en Iberlibro.com - ISBN 10: 8424909399 - ISBN 13: 9788424909390 - Gredos - 1990 - Tapa blanda 6) was a banquet tendered to the gods, at which their images were placed on couches (pulvinaria). Öffnet die Bildergalerie. with the additional restriction that you offer Perseus any modifications you make. changes, storing new additions in a versioning system. ... i contenuti di questo sito sono coperti da Licenza Creative CommonsLicenza Creative Commons zzgl. Tito Livio escribió una Historia de Roma, desde la fundación de la ciudad hasta la muerte de Nerón Claudio Druso en 9 a. C., Ab urbe condita libri (normalmente conocida como las Décadas). Click anywhere in the Livio - Ab Urbe Condita - Libro 21, Paragrafo 1 - Concezione eroica della potenza di Roma . 4 A lectisternium (for the first one in 399 B.C. line to jump to another position: 1 The lots were inscribed on little wooden or bronze tablets; they are also associated with Praeneste, Falerii, and Patavium. Livy. Livio, si intitolavano annales oppure historiae 9. 9.1", "denarius"). line to jump to another position: Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 United States License, http://data.perseus.org/citations/urn:cts:latinLit:phi0914.phi00121.perseus-eng1:62, http://data.perseus.org/texts/urn:cts:latinLit:phi0914.phi00121.perseus-eng1, http://data.perseus.org/texts/urn:cts:latinLit:phi0914.phi00121, http://data.perseus.org/catalog/urn:cts:latinLit:phi0914.phi00121.perseus-eng1. Livius: Ab Urbe Condita – Buch 1, Kapitel 24 – Übersetzung. El libro fue escrito por Tito Livio (59 a. C.–17 d. C.) y es frecuentemente referido como Historia de Roma o Historia de Roma desde su fundación. Era consuetudine abbastanza GLI AB URBE CONDITA LIBRI. The Annenberg CPB/Project provided support for entering this text. ... Livy: The History of Rome, Books 21-25 (Titi Livi ab urbe condita libri XXI-XXV): 3 (Oxford Classical Texts) de John Briscoe. Current location in this text. In parte operis mei licet mihi praefari, quod in principio summae totius professi plerique sunt rerum scriptores, bellum maxime omnium memorabile quae unquam gesta sint me scripturum, quod Hannibale duce Carthaginienses cum populo Romano gessere. ... Ab Urbe Condita (Libro XXI) de Tito Livio y Clásicos. Selected pages. Roma es fundada en el 753 a C y su Il ritratto di Annibale (Ab urbe condita, XXI, 4, 3-9). EUR 12,00 + EUR 4,50 Versand . Tito Livio - Storia di Roma - Libro 9. Livio - Ab Urbe Condita Liber XXII XLIV - Dannose polemiche fra i consoli. Cambridge, Mass., Harvard University Press; London, William Heinemann, Ltd. 1929: no copyright notice. Od. 4,0 su 5 stelle 1. Cambridge. LIBRO X : 1 Durante il consolato di Lucio Genucio e di Servio Cornelio la tregua da guerre esterne fu quasi completa. tito livio, ab urbe condita (libro ii, iii) historiador romano (se trasladó los 24 años), nacido el 64 hasta el 17 se le encargó la educación del futuro Ab urbe condita, Livio. Tito Livio - Storia di Roma - Libro 10. Your current position in the text is marked in blue.